Flash Mob Country 2017

Parma – 14 febbraio 2017

Flash mob Country per il NO alla violenza sulle donne e i bambini

Dal 2012 in tutto il mondo (e Parma non fa eccezione) si balla per manifestare contro la violenza, per la giustizia, per una rivoluzione.

Da qualche anno il 14 febbraio non è più solo il giorno di San Valentino, bensì è il giorno in cui milioni di donne e uomini in tutto il mondo manifestano insieme per gridare il proprio NO alla violenza su donne e bambine.

E’ il giorno dell’One billion rising, la campagna internazionale voluta da Eve Ensler (autrice de “I monologhi della Vagina“) con l’obiettivo di scardinare mentalità e pratiche basate su abuso, omertà e sopraffazione.

Quest’anno la parola d’ordine di One Billion Rising è solidarietà:

  • solidarietà contro lo sfruttamento delle donne,
  • solidarietà contro il razzismo e il sessismo ancora presente in tutto il mondo (e anche in quello della danza, purtroppo).

Il 14 febbraio, quindi, ancora una volta in piazza a Parma e in tutto il mondo per ballare sulle note di Break the chain, nella convinzione che la danza sia un linguaggio universale per esprimere la voglia di cambiamento e rivoluzione.

Organizzato dal Gruppo Fundraising dell’Associazione Centro Antiviolenza di Parma, l’evento prevede l’esibizione di diversi gruppi di ballo, a testimonianza di una pluralità di generi ed il country tra questi.

Alla fine dell’esibizione di tutti i gruppi coinvolti, la coreografia ufficiale dell’One Billion Rising sulle note del brano Break the chain.

Stefano Civa ed i Valceno Country Dance erano presenti invitati dalla Responsabile del Gruppo Fundraising, Elisa Baudinelli.

Dust è la coreografia che hanno realizzato durante la serata.

Guarda il video.

Gli scatti ...